Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Foto 2 allenamentoSabato 11 dicembre all’MGM di Milano in Via Marco D’Agrate 23 si svolgerà l’undicesima edizione di Ring Roosters galà dedicato al pugilato che si caratterizza perché unisce sport e spettacolo. Nelle passate edizioni, oltre ai combattimenti, il pubblico ha potuto assistere ad esibizioni di cantanti, di comici, ammirare bellissime presentatrici e round girls e vedere da vicino gli ospiti della sezione VIP. “Anche in questa edizione la formula non cambia – spiega l’organizzatore Francis Rizzo – ed offriremo uno bello spettacolo per tutta la famiglia. In apertura di serata, avremo una serie di incontri dilettantistici con i pugili della nostra palestra: il Francis Boxing Team di Rho. Seguiranno quattro combattimenti professionistici con il peso superleggero Giampaolo Venanzetti, il peso medio Mattia Carvelli, il peso leggero Andrea Lo Sicco e il peso massimo leggero Oronzo Birardi che è gestito dalla Opi Since 82 della famiglia Cherchi. Forse, avremo anche un campione affermato. Ho ideato Ring Roosters per dare la possibilità ai giovani agonisti di fare esperienza e continuerò su questa strada, ma voglio anche dare al pubblico l’opportunità di vedere sul ring dei campioni. Per questo, collaboro con l’Opi Since 82 che gestisce i più importanti pugili italiani e con l’Opi 82 SSD di Alessandro Cherchi. Presenterà Mimmo Zambara, che da anni presenta manifestazioni di pugilato in Lombardia. L’MGM è un grande open space, metteremo il ring al centro della sala, sedie e tavoli intorno al ring e faremo un evento di classe rispettando la normativa anti-Covid. Sono sempre alla ricerca di nuovi spazi in cui organizzare eventi di pugilato e l’MGM è perfetto per la sua grandezza, per la sua versatilità e perché non è distante dal centro di Milano. Via Marco D’Agrate 23 è facilmente raggiungibile scendendo alla fermata Corvetto della linea 3 della metropolitana: alla fine di Via Polesine, inizia via Marco d’Agrate. Quindi, contiamo di fare il tutto esaurito. I biglietti costano solo 20 euro.”

A Ring Roosters 11 gli incontri professionistici inizieranno alle 20.00. Andrea Lo Sicco (0-3-2) affronterà Andrea Piras (0-3), mentre Mattia Carvelli (0-1-1) se la vedrà con Othmane Dioual (1-1-1). Entrambe le sfide sono previste sulla distanza delle sei riprese. Come quella del massimo leggero Oronzo Birardi (1-0). Il nome del suo avversario e del rivale di Gianpaolo Venanzetti (1-0) saranno annunciati nei prossimi giorni. Da dilettante, Venanzetti ha disputato 16 incontri con un bilancio di 13 vittorie, 2 pareggi, 1 sconfitta e il titolo di campione della Lombardia nella categoria dei 69 kg. E’ quindi conosciuto dal pubblico lombardo e certamente porterà i suoi tifosi all’MGM. Ha esordito tra i professionisti a Ring Roosters 10 battendo per knock out tecnico al secondo round l’albanese Xhenis Dakoli.

La precedente edizione di Ring Roosters, il 27 giugno a Garbagnate Milanese, era stata ripresa dalle telecamere di MediaSport Channel e trasmessa in diretta sul canale You Tube di Fighters Life e in differita televisiva sul canale 814 della piattaforma Sky e sul canale 185 del digitale terrestre. Questa edizione, invece, sarà trasmessa in diretta su numerosi social media. “Tra di essi Twitch – spiega Francis Rizzo – che ha un suo pubblico molto numeroso. Credo che la maggior parte di quel pubblico non abbia mai seguito il pugilato, anche perché se lo avesse seguito il nostro sport farebbe numeri più alti in termini di spettatori paganti, indici d’ascolto televisivi e visualizzazioni su internet. Voglio far scoprire il pugilato agli utenti di Twitch convinto che a loro piacerà e che nel prossimo futuro andranno alle manifestazioni. Ci sono troppi pregiudizi nei confronti della boxe perché non la si conosce bene. Chi la vede per la prima volta, in genere, se ne innamora e poi la segue sui mezzi di comunicazione e compra il biglietto per vederla dal vivo. La scorsa edizione di Ring Roosters ha registrato un grande successo di pubblico anche se era in diretta su You Tube. Sono sicuro che sarà così anche questa volta”.