Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

FPI logo IstituzionaleIl Settore Sanitario-Scientifico della FPI è composto dalle seguenti distinte Sezioni:

    • il Settore Sanitario Federale
    • la Sezione Studi e Ricerche Scientifiche.

Entrambe le Sezioni dispongono di un proprio Regolamento e si correlano al Consiglio Federale tramite il Coordinatore; questi, nominato dal CF, resta in carica per i 4 anni coincidenti col quadriennio olimpico, fino alla nuova Assemblea elettiva valida.

Il Settore Sanitario Federale è costituito da:

    • La Commissione Medica Federale
    • Il Medico Federale
    • I Medici addetti alle Squadre Nazionali
    • I Medici Fiduciari Regionali
    • I Medici Sociali
    • Il Settore Parasanitario

Tutti i componenti del Settore Sanitario Federale sono tesserati alla FPI e non devono avere subito provvedimenti di espulsione o radiazione da parte di una qualsiasi FSN o Disciplina Associata, o sanzioni per fatti di doping.

Pagina CONI Sezione Antidoping 

Pagina CONI Attività Istituzionali Antidoping

Norme Sportive Antidoping Versione 4-2017

Pagina CONI Gruppo Registrato Controlli ANTIDOPING RTP

SETTORE  SANITARIO 2021-2024  

Coordinatore

 

MARIO IRENEO STURLA

 

Medico Federale

   IITALO GUIDO RICAGNI  

Commissione Medica Federale

 

Presidente

   ITALO GUIDO RICAGNI
Componente    DOMENICO ACCETTURA
Componente    RENATO PIO CAPURRO
Componente    FERDINANDO DI LAURO

Componente

   ENIO DI PIZIO

Componente

   CALUDIO FABBRICATORE

Componente

   GIORGIO TAGLIAFIERRO

 Sezione Studi e Ricerche

 

Responsabile

 

 MARIO IRENEO STURLA

Componente    ANTONIO BONETTI

Componente

   ANTONIO GIANFELICI

Componente

   LUCIO RICCIARDI

Componente

   FRANCESCO RONDONI

Componente

   PIETRO SALVI

Componente

   CARLO TRANQUILLI

Il Medico Federale, nominato dal CF tra medici specialisti in Medicina dello Sport, tesserati alla FMSI ed iscritti al 3° livello del Ruolo dei Medici del Pugilato, resta in carica 4 anni coincidenti col quadriennio olimpico; decade in caso di decadenza del CF e rimane in carica per l’attività ordinaria fino alla nomina del successore.

Il Medico Federale:

    • è componente della CMF;
    • può essere nominato Presidente della CMF;
    • dispone e verifica gli interventi sanitari e l’assistenza sanitaria necessari alle Squadre nazionali a favore degli atleti di interesse nazionale ed olimpico, correlandosi ove necessario con i medici fiduciari regionali o con i medici di fiducia degli atleti;
    • propone annualmente al CF la nomina di Medici Collaboratori addetti alle Squadre nazionali, Specialisti in Medicina dello Sport, iscritti al Ruolo dei Medici del Pugilato, nonché del personale parasanitario;
    • rappresenta la FPI in seno alla Consulta dei Medici Federali della FMSI;
    • la carica di Medico Federale è incompatibile con quella di Coordinatore Sanitario.

I Medici addetti alle squadre nazionali, designati dal Medico Federale tra gli specialisti in medicina dello sport, tesserati con la FMSI ed iscritti al Ruolo dei Medici del Pugilato, sono nominati ogni anno dal CF. I Medici addetti alle Squadre nazionali:

    • effettuano attività di consulenza sanitaria su atleti delle squadre nazionali e/o di interesse federale;
    • prestano assistenza sanitaria in occasione di competizioni nazionali ed internazionali;
    • si correlano con il Medico Federale e, ove necessario, con i Medici Societari e/o di fiducia degli atleti.

Per l’organizzazione del Servizio Sanitario Territoriale, il CF nomina il Medico Fiduciario Regionale, Specialista in Medicina dello Sport, tesserato con la FMSI ed iscritto almeno al 2° livello del Ruolo dei Medici della FPI, su proposta del relativo Comitato Regionale e con parere vincolante della CMF.

Il Medico Fiduciario Regionale:

    • nomina il medico di bordo ring per gli incontri dilettanti e professionisti non titolati che si tengono in Regione;
    • predispone le visite pre- e post-gara per i professionisti e per il pugilato femminile secondo le norme vigenti;
    • coordina i medici collaboratori ed il personale parasanitario disponibili in regione;
    • partecipa alle riunioni del Comitato Regionale;
    • tiene rapporti con i medici sociali della Regione.