Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Poster ProdanMilano, 8 febbraio 2021 – Venerdì 26 febbraio nella manifestazione organizzata all’Allianz Cloud di Milano da Opi Since 82-Matchroom-DAZN, il campione internazionale IBF dei pesi welter Maxim Prodan (18-0-1 con 14 KO) difenderà il titolo contro il ferrarese Nicola Cristofori (11-2-2 con 1 KO) sulla distanza delle dieci riprese. Inoltre, il campione d’Italia dei pesi welter Tobia Loriga (32-8-3 con 6 KO) affronterà l’imbattuto peso welter cremonese Nicholas Esposito (13-0 con 5 KO) sempre sulla distanza delle dieci riprese. Nel clou, Daniele Scardina (18-0 con 14 KO) sfiderà lo spagnolo Cesar Nunez (17-2-1 con 9 KO) per il vacante titolo dell’Unione Europea dei pesi supermedi sulla distanza delle dodici riprese. Infine, Francesco Grandelli (14-1-1 con 2 KO) se la vedrà con Davide Tassi (11-0 con 5 KO) per il vacante titolo internazionale IBF dei pesi piuma. DAZN trasmetterà l’evento in diretta e in seguito on demand.

La sfida Prodan-Cristofori avrebbe dovuto svolgersi lo scorso 23 ottobre, sempre all’Allianz Cloud, ma è stata annullata a causa della positività di Prodan al Covid-19. Prodan non combatte dal 25 ottobre 2019 quando a Milano ha superato ai punti il gallese Tony Dixon dopo dieci combattute riprese con i punteggi di 97-93, 98-92 e 94-96. “Contro Nicola Cristofori sarà il terzo combattimento di Maxim per il titolo internazionale IBF – commenta Alessandro Cherchi della Opi Since 82 – dopo aver battuto il belga Steve Jamoye e Tony Dixon. Contiamo che Maxim batta anche Nicola Cristofori per riprendere la strada interrotta a causa della pandemia. Non facciamo programmi a lungo termine, procediamo un passo alla volta, una vittoria alla volta. Seguiamo Prodan fin dal debutto professionistico. Ha combattuto quindici volte al teatro Principe diventando un beniamino del pubblico milanese, poi lo abbiamo inserito nelle grandi riunioni organizzate insieme a Matchroom e DAZN al Superstudio Più e due volte all’Allianz Cloud.”

Maxim, sei pronto per tornare sul ring?

“Non vedo l’ora! E’ da troppo tempo che sogno di tornare a combattere. Mi sono sempre tenuto in forma allenandomi come se dovessi combattere per un mondiale. Ieri, ad esempio, ho corso per venti chilometri. Non solo sulla strada, ma anche nei boschi. Ho fatto sparring con pugili di valore come Joshua Nmomah, Samuel Gonzalez, Christian Mazzon e Simone Brusa che è mancino come Nicola Cristofori. Il fatto che Cristofori sia mancino non mi preoccupa: anche Manuel Largacha era mancino e la seconda volta l’ho messo knock out.”

La tattica di Nicola Cristofori dovrebbe essere quella di “portarti a spasso” per tutte le dieci riprese. Ti preoccupa?

“Lui può provare a scappare, ma non è detto che ci riesca. Pensa che non sia capace di tagliare il ring e metterlo in un angolo? Mi basta colpirlo una sola volta per spedirlo al tappeto.”

Se batterai Cristofori continuerai a difendere il titolo internazionale IBF o inseguirai altri traguardi?

“In questo momento, non mi pongo il problema: penso solo a tornare sul ring e battere Nicola Cristofori. Non vedo l’ora di sferrare il primo pugno dopo il suono del gong.”

Nella riunione del 26 febbraio, all’Allianz Cloud, combatteranno anche Mirko Natalizi (9-0 con 6 KO), Vincenzo la Femmina (6-0 con 3 KO) e Christian Mazzon (4-0 con 3 KO).