Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

0CA719D7 8A2A 4810 AC9E 690E0468C429Pioggia di medaglie. L'Italia pugilistica sul tetto d'Europa.

Dopo le 10 medaglie conquistate ai Campionati europei under 22 e le 5 medaglie ottenute ai Campionati europei youth, i nostri Azzurri vincono altre 7 medaglie (1 oro, 1 argento e 5 bronzi) ai Campionati europei élite.
Nella storia del pugilato italiano mai si erano conquistati ben 7 podi.
Anche questa volta registriamo un nuovo record che lascia il segno negli annali del nostro sport.
Peraltro, era dal 1998 - ben 24 anni fa - che l'Italia non otteneva una medaglia d'oro ai Campionati europei assoluti. Allora ci pensò il grande Giacobbe Fragomeni.
Devo dire che anche questa volta le vittorie dei ragazzi sono più che meritate poiché di certo nessuno ha regalato niente all'Italia.
Al di là delle medaglie, ancora una volta sono state convincenti le performance agonistiche e tecnico tattiche fornite dagli Azzurri, anche dai più giovani tra di essi.
Non ci sono più dubbi. Il pugilato italiano sta tornando ai livelli che merita. Proprio per questo bisogna stare con i piedi ben piantati per terra e continuare a lavorare con intensità, qualità e determinazione.
Intanto ringrazio come al solito i protagonisti - atleti e staff tecnico Azzurro - e tutte le società ed i tecnici che quotidianamente lavorano e sono i veri ed inconfondibili artefici dei successi del movimento pugilistico nazionale.
Adesso aspettiamo i prossimi Giochi del mediterraneo insieme ai Campionati italiani under 22.
Il Presidente Fpi
Dott. Flavio D'Ambrosi