Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

A0298F6A 6FFC 4A76 989A A274543E0146Il coraggio di osare con responsabilità.

Oggi ha avuto luogo, presso l'impianto sportivo dell'Acqua Acetosa, un importante Consiglio federale. Con coraggio e responsabilità, il Consiglio ha adottato dei provvedimenti che avranno un impatto rilevante e che il movimento pugilistico italiano aspettava da tempo.
I campi d'intervento sono stati, tra l'altro, il settore sanitario, quello pro ed i rapporti che i nostri tesserati devono tenere con gli altri Enti del mondo sportivo.
In particolare, mi riferisco alle seguenti decisioni:
1) abolizione della certificazione del sesso e della necessità del medico specializzato in medicina dello sport per le visite pre gara delle donne. Al riguardo, il sottoscritto invierà una lettera agli organi competenti per ottenere che, dal 1 settembre 2022, le atlete pugili non producano più la certificazione del sesso e per le visite pre gara non sia più necessario il medico specializzato in medicina dello sport. Si proverà, quindi, ad eliminare tali assurdi obblighi. Ciò al fine di non discriminare le nostre atlete;
2) approvazione definitiva del nuovo progetto di sostegno al movimento pro che partirà dal 1 luglio 2022. Il nuovo progetto mette al centro i pugili pro ed i loro tecnici che, analogamente ai pugili aob, verranno supportati nella preparazione degli eventi, internazionali e nazionali, ricevendo dei sostegni economici in funzione dell'importanza dell'evento stesso e del Club in cui è inserito il pugile. Peraltro, il progetto riguarderà solo quei pugili pro inseriti in due ranking ovvero Club, in conseguenza dei risultati nazionali ed internazionali raggiunti nonché delle prospettive di crescita. I pugili inseriti nel Club avranno anche una serie di servizi tra cui l'assistenza sanitaria presso il Centro di medicina dello sport, l'assistenza per gli sparring anche all'estero, il sostentamento per le spese connesse all'allenamento pre gara, ecc;
3) i tesserati Fpi che si tesserano o si associano con Enti - non convenzionati con la Federazione, che svolgono attività in palese contrasto con l'art. 1 dello Statuto Fpi - non potranno tesserarsi contemporaneamente con la Fpi e decadranno tutte le abilitazioni ovvero le qualifiche rilasciate dalla Federazione allo stesso tesserato;
4) istituzione del gratuito patrocinio per i tesserati Fpi soggetti a procedimenti attivati dagli Organi di giustizia sportiva;
5) affidamento competizioni nazionali del secondo semestre;
6) approvate le modifiche al regolamento del settore giovanile;
7) conferimento benemerenze a tecnici.
Il Presidente Fpi
Dott. Flavio D'Ambrosi