Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Screen Shot 2019 11 12 at 11.36.32I nuovi sostegni alle società affiliate. 
In data odierna si è riunita la Commissione Bilancio per la predisposizione degli atti del Preventivo 2021 che dovrà essere deliberato dal Consiglio Federale. Nel corso della riunione è stata formulata una proposta di stanziamento di circa euro 5.900.000 per l'attività sportiva del movimento pugilistico nazionale, ripartita per le seguenti aree di intervento:
1) attività sportiva di preparazione olimpica e alto livello. In tale area sono stati collocati euro 2.600.000 in coerenza con le finalità assegnate dalla società Sport e Salute per l’utilizzo dei contributi assegnati per la stagione sportiva 2021; tale stanziamento andrà a soddisfare le esigenze e gli impegni delle varie Squadre Nazionali Azzurre;
2) funzionamento e attività sportiva dei Comitati Pegionali pari a circa euro 930.000. Parte di tale stanziamento, per un ammontare di € 650.000 e comprensivo dei proventi dei corsi di formazione di competenza degli stessi Comitati, potrà essere erogato a sostegno delle società affiliate per la loro attività pugilistica o per qualsiasi altra iniziativa per la promozione del pugilato sul territorio (pagamento dei servizi arbitrali, contributi alle società, attività giovanile, ecc.), di cui euro 160.000 saranno erogati a favore delle società affiliate direttamente dai Comitati regionali;
3) attività sportiva nazionale. In quest'area sono stati allocati circa euro 2.200.000 che permetterà di far fronte alle seguenti iniziative:
A) organizzazione dei Campionati Italiani e dei Tornei la cui partecipazione degli atleti e dei tecnici sarà, come negli anni precedenti, totalmente gratuita;
B) realizzazione di una Classifica di merito in base alla quale erogare contributi alle società in funzione dell'attività svolta;
C) sostegno all'attività giovanile ovvero organizzazione di manifestazioni giovanili a carattere nazionale;
D) copertura dei costi per i servizi degli arbitri giudici per il calendario nazionale AOB e Pro;
E) sostegno all'attività pugilistica Pro ovvero alle società organizzatrici;
F) copertura dei costi legati al settore sanitario ovvero agli oneri per i servizi medici di bordo ring per gli eventi nazionali;
G) sostegno all'attività amatoriale e pagamento delle polizze assicurative per la tutela dei tesserati;
H) copertura dei costi per la gestione degli impianti sportivi a disposizione della FPI e per il settore comunicazione e marketing. 
Ovviamente,  tali stanziamenti - che saranno portati in approvazione il prossimo 29 gennaio - potranno essere oggetto di future variazioni da parte del nuovo Consiglio federale, in considerazione di nuove misure o iniziative a sostegno dell'attività pugilistica nazionale. 

Il responsabile del settore comunicazione 
Dott. Flavio D'Ambrosi