Lente di ingrandimento

Il Punto del Presidente Flavio D'Ambrosi IL PUGILATO PRO IN ITALIA. DAL RILANCIO ALLO SLANCIO.

Il Punto del Presidente Flavio D'Ambrosi  IL PUGILATO PRO IN ITALIA. DAL RILANCIO ALLO SLANCIO.

Il Punto del Presidente Flavio D'Ambrosi

IL PUGILATO PRO IN ITALIA. DAL RILANCIO ALLO SLANCIO.

Ciascun percorso intrapreso dalla Fpi ed indirizzato ad un obiettivo, prevede degli step intermedi di verifica che - attraverso dati oggettivi - ci informano sulla correttezza delle scelte e dei metodi adottati.
Lo step di verifica di questo mese, è dedicato al settore Pro.
In virtù dei dati forniti dalla competente Ctp ovvero dal l coordinatore del settore Pro, l'amico Avv. Rolando Grossi, possiamo affermare che il Titolo Italiano è ritornato ad essere un ambito traguardo.
Sono ben 10 i Titoli Italiani pro che verranno prossimamente assegnati e gli sfidanti o cosfidanti sono pugili dai quali è lecito attendersi sfide di buon livello tecnico tattico.
Ciò dimostra che la reintroduzione della "Classifica Nazionale" dei pugili pro 1 serie, ha portato obiettività e trasparenza nella scelta dei pugili, che devono confrontarsi per la conquista dei Titoli italiani, e conseguentemente qualità nelle sfide.
Il ritrovato interesse per la prestigiosa competizione - la cui organizzazione da questo quadriennio, grazie alla Fpi, è affidata anche alle Asd - sta producendo, altresì, l’incremento delle somme delle borse destinate ai pugili.
Oggi, la borsa per un Titolo italiano è cresciuta, mediamente, di oltre il 50%, rispetto al 2020, ed è un elemento di attrattiva per i giovani atleti che, diversamente dal recente passato, non esitano più a passare pro. Compresi quelli delle "Nazionali Azzurre dilettanti" non più trattenuti - come nel passato, per anni - a competere per forza nel circuito olimpico.
Anche il pugilato femminile pro è in costante crescita e con maggiore assiduità si presenta la possibilità, per le donne, di disputare l’incontro valevole per il Titolo d’Italia.
In ambito internazionale i nostri migliori pugili sono in rapida ascesa nei rankig delle più importanti sigle internazionali.
Peraltro, in virtù dell’innovativo e rivoluzionario "Club Pro", le borse per i Titoli europei sono ben dimensionate, ponendo l'Italia poco al di sotto dell'Inghilterra ed al pari della Francia.
In tal senso, mi preme evidenziare che negli ultimi Titoli continentali organizzati in Italia, le borse medie sono state pari a circa 15.000 euro ed in alcuni casi hanno sfiorato i 20.000 euro.
Oltre a ciò, non può sfuggire un altro importante dato ovvero quello dell’incremento, dal 2020 al 2022, del numero di pugili tesserati pro (da 290 a 388), degli incontri (da 288 a 622) e delle riunioni pugilistiche Pro (da 235 a 260).
Peraltro, non mancano riforme che mirano ad aumentare la tutela sanitaria dei nostri pugili, tra cui quella recente che impone un tesseramento antecedente all’incontro di non meno di 30 giorni.
Insomma, il pugilato Pro ha superato la fase di rilancio - per la quale si erano poste le basi nel precedente quadriennio, con ingenti erogazioni di contributi da parte della Fpi - e si trova in quella di "slancio e crescita" grazie, ovviamente, al quotidiano lavoro dei tecnici, delle società e degli organizzatori che alimentano, con passione e dedizione, le speranze del movimento pugilistico nazionale.
Al fine di incentivare ed incoraggiare tale slancio, la Fpi ha erogato, tra il 2021 ed il 2022, circa 400.000,00 euro di contributi, diretti ed indiretti, al settore pro che negli ultimi 5 anni ha beneficiato di un forte decremento dei costi affiliativi e di tesseramento, di un totale abbattimento di tutte le tasse organizzative, di contributi per i costi arbitrali nelle riunioni miste, di contributi a sostegno di alcuni titoli internazionali e, da ultimo, del trattamento economico fornito dalla Fpi ai pugili del Club pro.
In ultimo, mi preme segnalare che la Federazione sta pianificando - per il prossimo mese di dicembre, nell’ambito dei Campionati Italiani Assoluti - una "Convention" del movimento pugilistico Pro alla quale parteciperanno tutti i protagonisti di ieri, di oggi e del prossimo futuro.
Ricordate sempre che - come per gli eroi olimpici cantati da Pindaro - l'impresa sportiva fa si che il vostro nome riecheggi nell'eternità.

Il Presidente Fpi
Dott. Flavio D'Ambrosi

Related Articles

2 vittorie su 2 per gli Azzurrini Schoolboy contro la Polonia

2 vittorie su 2 per gli Azzurrini Schoolboy contro la Polonia

Si è concluso oggi a Padova il Training Camp degli Azzurrini Youth

Si è concluso oggi a Padova il Training Camp degli Azzurrini Youth

Irma Testa e tanti Campioni al 1° Memorial Ernesto Bergamasco

Irma Testa e tanti Campioni al 1° Memorial Ernesto Bergamasco

Segui FPI sui social media

FPI - Federazione Pugilistica Italiana

Viale Tiziano, 70 - 00196 Roma

P. IVA 01383711007

Image
Image