Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

LAZIO

Giuseppe Di Micco, che non solo è uno dei giovani pupilli della promoter internazionale Rosanna Conti Cavini ma anche una grande speranza della boxe italiana per la giovane età e per le cose fatte vedere nei suoi precedenti nove match da professionista, tutti vinti, il 10 giugno prossimo nella sua Sonnino, nei pressi di Latina, vivrà uno di quei momenti che non si dimenticano più nella carriera di un pugile, ossia l'assalto al titolo italiano, nello specifico quello vacante dei supergallo, che lo vedrà opposto in dieci round al torinese Daniele Limone, anche lui imbattuto dopo cinque match e pugile di cui si dice un gran bene. Per il pupillo dei maestri Giuseppe Marocco e Marco Dominioni della Boxe Priverno sarà un appuntamento delicatissimo cui arrivare al 100% della forma, in uno dei match che si preannuncia come tra i più combattuti nella boxe italiana di quest'anno.