Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

14 CELEMENTE Russo-Egorov3Bergamo è stato il degno il proscenio nel quale sono stati protagonisti i pugilatori della categoria 91 Kg per questo secondo evento italiano dell’AIBA Pro Boxing (Prossime date 12/12 Caserta; 30/01/2015 Catania), tra i quali ovviamente c’è stato il nostro Clemente Tatanka Russo. Il Campione del Mondo 2013, che a Roma aveva superato l'ucraino Golovaschenko, si è trovato di fronte sul ring del Centro Sportivo ItalCementi (Serata organizzata dalla FPI con la collaborazione della Bergamo Boxe)  il forte Sasha Egorov, che in quel del PalaTiziano aveva battuto l’algerino Bouloudinats.


Incontro tra il nostro Tatanka (All’angolo del boxer di Marcianise c’erano Coach Francesco Damiani e Maurizio Stecca) ed Egorov, così come gli altri tre in programma, cui ha assistito un folto pubblico, che non ha volute far mancare affetto e sostegno al Campione del Mondo di Almaty 2013. Tatanka ha dato tutto, ma Egorov ha vinto il confronto per 2-0 (56-58; 56-58; 57-57). Una sconfitta che non pregiudica le possibilità di Russo sia di arrivare alla finalissima di questa prima fase Pre Ranking APB, in programma il prossimo 30 gennaio a Catania, che di ottenere il pass per Rio 2016. Russo a Caserta dovrà vedersela con il kazako, che stasera ha vinto contro il tedesco Ahmatovic.


Scritto del match Italo-Russo, che ha chiuso il programma della serata, quello che lha aperta è stato il Il croato Calic, sostituto di Charles (USA) impossibilitato a gareggiare dopo il KOT patito per mano di Ahmatovic lo scorso 24/10 in quell di Roma, e l’argentino Peralta. Il sudamericano è stato nettamente sconfitto dal Croato 3-0 (58-56; 59-55; 58-56).


Calic-Peralta2


(Calic vs Peralta)


La seconda sfida di questo happening APB Bergamasco ha visto salire sul ring l’ucraino Golovaschenko, sconfitto da Russo a Roma, e l’algerino Bouloudinats (ALG). Match conclusosi con la vittoria dell’algerino per preferenza. (57-57; 55-59; 57-57). Il prossimo 12 dicembre a Caserta, quindi, Bouloudinats se la vedrà con Calic, mentre Peralta sfiderà Golovaschenko.


Golovsashenko-Boulodinats4


(Bouloudinats vs Golovaschenko)


Ahmatovic (Germania) e Pinchuk (KAZ) hanno dato vita al penultimo confronto in programma. Il Kazako si è nettamente imposto sul Tedesco per 3-0 (54-60; 56-58; 56-58). Pinchuk che quindi sarà l'avversario di Russo nella serata casertana di metà dicembre (12/12). Ahmatovic invece sarà l'antagonista di Egorov.


Ahmatovic-Pinchuk


(Ahmatovic vs Pinchuk)


A questo secondo avvenimento APB hanno assistito moltissime personalità sia delle istituzioni, soprattutto locali, che del mondo dello sport tra le quali: Il Presidente FPI, Alberto Brasca, l'Assessore allo Sport del Comune di Bergamo Loredana Poli,il Segretario FPI Alberto Tappa, il Presidente CR FPI Lombardia, Luisella Colombi.


AIBA PRO BOXING PRE RANKING DAY 2 – 60 Kg


VALENTINO vs Joyce (IRL) 0-3


Seconda sconfitta consecutiva per Domenico Valentino nella sua avventura APB (Categoria 60 Kg). Dopo aver perso lo scorso 24/10 contro il filippino Suarèz,


stavolta Mirko è stato superato in quel del Dualet Sport Complex di Astana dal'iralndese Joyce, che si è imposto con il seguente punteggio 60-54; 60-54; 59 54.


Nella terza giornata Valentino sfiderà il tedesco Bril, sconfitto 3-0 quest'oggi dal russo Polyianski.


Questo il commento di Coach Giulio Coletta alla fine del match: "Valentino è partito male nella prima ripresa, ma dalla seconda in poi è andato in crescendo. Nei round centrali, dala seconda alla quarta, è stato migliore di Joyce, che a mio avviso doveva essere anche contato. Purtroppo alla quinta un colpo dell'iralandese gli ha aperto il sopracciglio, che ha iniziato a sanguinare. Mirko è andato comunque avanti fino alla fine. Non pensavo avrebbero dato il 3-0 a favore di Joyce."


 


PH Adriano Coschiera