Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Screen Shot 2021 10 19 at 19.24.47La boxe italiana in lutto per la scomparsa dell’arbitro Rolando Barrovecchio, uno dei più famosi del nostro boxing. Discendente da una famiglia di grandi arbitri, dove tutti hanno avuto un ruolo importante in sede nazionale e internazionale. Ancora oggi oltre a Massimo tutt’ora in attività, considerato a livello internazionale tra i più famosi, sia Nello che Rolando sono stati annoverati per la loro incredibile padronanza sul ring tra i migliori di sempre. Rolando era nato l’ 1 gennaio 1940, una data da predestinato. Buon sangue non mentiva e fece parte di quella cerchia che aveva spopolato negli anni “60” e “70”. Parliamo di Carabellese, Bertini, Aniello, tanto per fare alcuni nomi, che furono grandi protagonisti insieme con i migliori pugili dell’epoca al Palazzetto e al Palasport romano. La sua carriera ebbe la parola fine agli inizi del 2000. Ricoprì cariche di prestigio, fu per diversi anni Commissario di Riunione e coordinatore nel Lazio. I funerali si svolgeranno a Roma giovedì alle ore 11 nella Chiesa di Santa Croce al Flaminio.

Il Presidente Flavio D’Ambrosi e tutta la Federazione esprimono il loro cordoglio e la loro vicinanza al fratello Massimo e ai familiari.