Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Screen Shot 2021 07 19 at 11.19.59Valfoglia 17/07/2921 – Sette incontri dilettantistici per l’organizzazione congiunta della Nike di Fermo e la Miami di Fano che hanno entusiasmato il pubblico che ha assistito in discreto numero nel rispetto assoluto delle norme imposte dal protocollo anticovid. Nello spiazzo antistante il mobilificio RC di Franco Silvestri, realtà imprenditoriale della zona che ha sponsorizzato la manifestazione, e per la clemenza di Giove Pluvio che ha concesso una pausa al maltempo si sono sfidate una compagine marchigiana ed una formata da   pugili romagnoli ed abruzzesi. Incontri di buon spessore tutti incerti con equilibrio di valori pressochè assoluti. Il migliore match della serata è stato sicuramente quello che ha visto l’abruzzese D’Alessandro prevalere sul marchigiano Said. Il match è stato caratterizzato da continui scambi dalla media e corta distanza fra i due contendenti. Verdetto esatto ma nel mentre era ben nota la valenza di D’Alessandro, ha stupito il modo in cui il marchigiano gli ha saputo tenere testa. Giusto il verdetto ma ottenuto con il minimo scarto e con la prima ripresa a favore sicuramente di Said che ha espresso maggiore potenza e tanta determinazione. Atteso anche il pugile locale Bulemi che, fermo da oltre due anni, ha offerto una prova che ha risentito della lunga inattività ma ha mostrato che l’atleta della Miami può ancora esprimersi a buoni livelli. Ha lasciato la prima ripresa all’avversario ma poi lo ha costretto ad incassare diretti e montanti visibilmente efficaci. Decisamente spettacolari ed avvincenti i due pareggi fra Cervellera e Casadei e Nanni ed Hoxha. Non sono bastate le tre riprese di scambi continui per convincere la giuria ad indicare un vincitore. Buona anche la prova di Mannocchi della Audax, più preciso e continuo dell’avversario mentre fra gli ospiti si è messo particolarmente in luce il romagnolo Modula. Complimenti ai pugili della Tijger Gym di Rimini che hanno ottenuto due pareggi, due vittorie ed una sola sconfitta evidenziando una ottima preparazione.

Presenti alla riunione numerosi amministratori locali fra cui in primis il sindaco Palmiro Ucchielli e, immancabile, il Presidente Regionale Luciano Romanella.

Arbitri Giudici: Sauro Di Clementi, Gabriele Battilà, Alberto Lupi, Gianluca Ellena; Commissario di Riunione: Gabriele Fradeani; Speaker: Kristal Talamonti; Cronometrista: Adriano Pazzaglia; Medici di bordo ring: Paolo e Roberto Bruscoli.

I risultati

Elite 2^ kg 75: Cervellera Mirko (Miami) e Casadei Matteo (Tijger Gym) pari; Sanna Nicolò Pietro (Tijger Gym) b. Altea Gian Paolo (Pug. Senigallia); Kg 60: Modula Nicolò (Tijger Gym) b. Filippetti Mattia (Audax); kg 69: Hoxha Ledio (Audax) e Nanni William (Tijger Gym) pari; Elite kg 60: D’Alessandro Francesco (Pug. Di Giacomo) b. Said Youcuba (Pug. Kaflot); kg 57: Mannocchi Alessandro (Audax) b. Aristodemo Jacopo (Tijger Gym); Bulemi Michael (Miami) b. Renzetti Alessandro (Pug. Di Giacomo).