Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Screen Shot 2019 10 02 at 10.04.26Comunicato stampa asd Pugilistica Lucchese

Cala il sipario su questo successo organizzativo della Pugilistica Lucchese che è riuscita ad offrire ben tre giornate di gare incentrate sulla fase regionale dei campionati italiani schoolboy junior e youth ’19 : la pista coperta di atletica del Campo Coni “M.Martini “ ha ospitato questi campionati e l’impianto ha reso un bel servizio nonostante ospitasse un inusuale “ ring di pugilato “ al suo interno . Tanti match di torneo , 12 incontri per i quarti di finale nella serata di venerdi 27 con tre fuori torneo , Maurizio Orsi ( Pug.Lucchese ) batteva ai punti il pugile Lastrucci ( Boxe Empoli ) per la categoria elite 69 kg  , un passo in avanti per il pugile di Domazzano allenato da Massimo Giuliano dopo alcune prove sotto tono ha finalmente ritrovato il suo pugilato . Sconfitta sempre fuori torneo per Alessandro Gatti ( Pug.Lucchese ) contro Marvin Beltrami ( Hage Boxe Team Stradella ) per i 60 kg youth , Gatti ha fatto un bel match ma ha dovuto cedere di fronte ad un avversario più grande di età ( elite 2 ) ma anche fisicamente più dotato perché combatte anche nella categoria superiore .

Non è riuscita l’impresa a Lorenzo Garofano ( Pug. Lucchese , tecnico Monselesan ) che nei quarti campionato toscano junior dei 60 kg è stato sconfitto dall’eterno rivale Gabriele Falaschi ( Boxe Mugello ) , match equilibrato ma la terza ripresa decisiva più che mai è stata di Falaschi che poi è risultato anche il vincitore del campionato infilando 3 vittorie . Michele Raffanti ( pug.lucchese ) per i 60 kg youth ( classe 2001 ) ha dovuto affrontare Emanuele Santini ( Livorno Boxe Salvemini ) titolare della nazionale youth , pugile di grande esperienza anche internazionale : il match è stato sempre saldamente in mano di Santini che ha vinto ai punti ma Raffanti con la sua esperienza non ha demeritato , Santini ha poi vinto il titolo confermandosi anche il migliore di tutto il torneo . Sabato 28 la pista è stata invasa dai tifosi del professionista di Lucca Marvin  Demollari che reggeva il clou affrontando per il  pugile romano Osvaldo Gagliardi ( Cindarella Promotion Roma ) , in palio i quarti di finale del Trofeo delle Cinture W.B.C – Fpi dei pesi leggeri , arbitro e giudice unico il sign .Fiorentino da Como : Dopo le 23 l’attesa sfida in un clima di festa con tifo da ambo le parti , boato per l’ingresso di Demollari sul ring con centinaia di tifosi che ormai lo seguono anche da fuori provincia , inno nazionale e fuoco alle polveri . Subito centro del ring per i due pugili con Demollari che colpisce duro , Gagliardi attacca e cerca le corde per provare a scambiare ma Demollari ben istruito da Monselesan non cede alla tentazione di scambiare ma va a segno per uscire dalla traiettoria dei colpi larghi di un Gagliardi molto pericoloso , la ripresa però va verso l’angolo di Demollari che sul finire del 1° round rientra con un gancio destro molto veloce e potente , Gagliardi è al tappeto la sala esplode ed il pubblico aspetta il conteggio per vedere se Demollari riesce a chiudere il match ma arriva la campana .Vinta la prima di due punti Demollari aumenta il ritmo nella seconda , Gagliardi non indietreggia e cerca anche lui il colpo decisivo ma dopo uno scambio i due pugili escono entrambi feriti , ripresa ancora per Demollari , nell’intervallo l’angolo lucchese riesce con il cutman Luminati a chiudere le ferita di Demollari  , Gagliardi ha un taglio molto evidente sotto l’arcata destra e sanguina nonostante i secondi si diano da fare . Terza ripresa con il romano deciso a chiudere perché ferito , Demollari colpisce inesorabile sulla ferita e a pochi secondi dalla fine del round vinto anche questo dal pugile lucchese l’arbitro porta Gagliardi dal medico che non può fare altro che fermare la lotta . Si va alla lettura dei cartellini perché la ferita è stata involontaria , netta la vittoria di Demollari che supera un avversario molto duro conquistando la semifinale . Pubblico in festa ma non si registrano intemperanze in un clima di grande euforia per tutti i tifosi di Demollari .

Domenica 29 alle ore 17 le attesissime finali : fuori torneo Andrea Bardazzi ( Pug. Lucchese ) elite 2 di 64 kg ha superato al debutto il pratese Fabio Cannevaro ( pug. Pratese ) , match equilibrato con Bardazzi più preciso nel mettere a segno i colpi .Torna alla vittoria anche Lorenzo Garibaldi ( Pug. Lucchese ) negli elite 69 kg che supera ai punti Jonathan Selvi ( B.Club Firenze ) , un ritrovato Garibaldi anche lui seguito dal tecnico Giuliano . Per il campionato toscano la Pugilistica Lucchese ha disputato la finale dei 70 kg junior con uno dei suoi pugili più rappresentativi : Lorenzo Frugoli ( Lucchese ) ha superato ai punti il roccioso e mai domo pari età Tommaso Fusconi ( B.c. Firenze ) , Frugoli molto più esperto di Fusconi ha prima studiato l’avversario poi incoraggiato dal suo tecnico Monselesan è salito in cattedra e grazie anche alla bravura dell’avversario ha fatto vedere cose importanti sul ring vincendo il titolo di campione toscano ma soprattutto è piaciuto il suo stato di forma fisica , è stato anche premiato come il pugile più spettacolare dei campionati . Per la Pugilistica Lucchese si laureano campioni toscani essendo unici iscritti nelle rispettive categorie gli schoolboy Matteo Mencaroni ( 40 kg ) e Riccardo Matteucci ( 43 kg ) , Samuele Giuliano ( junior 80 kg ) e lo youth Miguel Bachi ( 81 kg ) che insieme a Frugoli parteciperanno alle finali nazionali per vincere il titolo italiano , 5 pugili che possono arrivare sul gradino più alto perché sono in possesso dei requisiti tecnici e caratteriali per ambire al massimo risultato

Barsotti Maurizio staff tecnico asd pug. Lucchese