Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Hamza Maimi premiatoREGGIO EMILIA. Si è conclusa ieri pomeriggio con sette finali avvincenti e combattutissime la tre giorni di pugilato organizzata dalla Boxe Tricolore Olmedo allo stadio Mirabello, dove si sono svolti i Campionati Regionali Elite dell’Emilia Romagna. La storica società reggiana guidata dal promoter Sergio Cavallari si è attenuta scrupolosamente a tutte le norme dei protocolli anticovid attualmente in vigore, e gli atleti hanno potuto concentrarsi con la massima serenità possibile sulla prestazione sportiva. Ovviamente non era consentita la presenza del pubblico, ma l’atmosfera si è rivelata comunque infuocata, con gli angoli dei pugili e tutti gli addetti ai lavori che si sono lasciati trascinare dalle battaglie andate in scena sul quadrato, seguite con accesa partecipazione.

Una commossa delegazione degli arbitri del Comitato Regionale Fpi dell’Emilia Romagna, guidata dall’internazionale Giuseppe Quartarone (e composta da Stupazzini, Harpula, De Gennaro, Beccari, Guida, Finocchiaro e dal commissario di riunione Pisu) ha premiato il miglior pugile dei Campionati (Hamza Maimi di Sassuolo) con una coppa in ricordo del compianto collega Wilfredo Annichiarico. Una sedia con il nome dell’arbitro recentemente scomparso era simbolicamente presente a bordo ring, tragicamente vuota ma riempita dal ricordo di tutti.

In apertura si sono tenuti due incontri fuori torneo con protagonisti i pugili di casa della Boxe Tricolore Olmedo (essendo stati eliminati nelle fasi eliminatorie Ahmed Thon e Lorenzo Gambarelli, autori comunque di una buona prestazione): negli youth 56kg Hicham Outtas ha pareggiato contro Andrea Oppici di Fidenza, mentre il 75kg Lorenzo Bertolini ha perso di misura ai punti con Matteo Donadelli di Modena.

Nei 56kg un Amin Bilal (Salus et Virtus Piacenza) si è laureato Campione Regionale con un match sempre all’attacco contro Federico Tocchi (Bononia Boxe); spettacolo nei 60kg, con la boxe di rimessa ma più precisa di Marco Bombardi (Ravenna Boxe) premiata dai giudici rispetto a quella più aggressiva ma un po’ scoperta di Simone Quadri (Sempre Avanti Bologna); nei 64kg lo scorbutico Mohamed Nasri (Costantino Boxe) ha sconfitto ai punti il pur preciso Reynier Palmero Mustelier (Seconds Out); nei 69kg Hamza Maimi (Boxe Ferraro) si è aggiudicato il titolo regionale e la ‘bella’ (dopo una vittoria a testa prima del limite nei loro precedenti) contro Antonio Licata (Ferrara Boxe); nei 75kg Hassan Kobba della Boxe Guastalla Paolo Motta (società gemellata con la Tricolore) ha dovuto soffrire contro Pietro D’Amato (Pol. Riccione), sciogliendosi poi nel finale e andando a vincere; negli 81kg il potente Alfred Commey si è aggiudicato il derby della Seconds Out contro Inoussa Nonkane; nei 91+kg infine è arrivato l’unico ko della giornata, con un preciso diretto destro di Marco Tosi (Boxe Guastalla) che ha atterrato all’ultimo secondo, praticamente al suono del gong finale, Alessandro Ratti della Boxe Fidenza.