Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Foto 2 Michele Esposito allattaccoL’ex campione d’Italia dei pesi welter Michele Esposito (15 vittorie, 4 sconfitte e 1 pari) ha dato spettacolo a Ring Roosters, sabato 29 giugno, al palasport Salvador Allende, a Cinisello Balsamo, a pochi minuti da Milano. Esposito ha battuto sulla distanza delle sei riprese il georgiano Rati Migriauli (2-7-2), che si è rivelato un pugile di gran lunga migliore del suo record. Il match Esposito-Migriauli era il clou della manifestazione, che offriva pugilato, musica e spettacolo. “Il cartellone prevedeva molti combattimenti fra dilettanti – spiega l’organizzatore Francis Rizzo – e li abbiamo avuti e sono stati all’altezza delle aspettative. Tra i professionisti avrebbe dovuto combattere il peso massimo leggero Matteo Rondena (9-4), ma il match è saltato all’ultimo momento per indisponibilità dell’avversario, il lettone Konstantins Bulohovs (2-5). Un vero peccato perché Matteo ha bisogno di salire sul ring spesso per migliorare sempre di più. Il mio obiettivo è farlo combattere per il titolo italiano dei pesi massimi leggeri entro la fine dell’anno. Avevamo annunciato anche il match del peso supermedio Vadim Gurau (6-4), ma ha ricevuto un’offerta troppo vantaggiosa per rifiutarla: l’11 luglio al Circus Krone di Monaco, in Germania, affronterà l’imbattuto Emre Cukur (13-0) sulla distanza delle 12 riprese. Ho visto parecchi video dei combattimenti di Emre Cukur e sono convinto che Vadim possa batterlo. Vadim era sfavorito anche contro Alessandro Goddi, ma lo ha battuto ai punti al termine delle 6 riprese previste. Vadim è un avversario ostico per chiunque in Italia e in Europa. Non facendolo combattere a Ring Roosters ho danneggiato il mio evento, ma l’opportunità in Germania è troppo importante e non potevo rischiare un infortunio seppur piccolo come un taglio all’arcata sopraccigliare. Comunque, al pubblico di Ring Roosters è bastato vedere in azione Michele Esposito per giustificare l’acquisto del biglietto. Michele ha dato tutto, come è sua abitudine, e il pubblico lo ha capito. Michele mette l’anima quando combatte e Rati Migriauli ha fatto lo stesso: non è venuto in Italia in vacanza! Sono davvero soddisfatto di questo match e presto pubblicherò il filmato su You Tube perché merita di essere visto anche da chi non era presente al palasport di Cinisello Balsamo. Voglio ringraziare i miei soci e gli sponsor che mi hanno aiutato ad organizzare Ring Roosters, in particolare Emiliano Ronchi (in arte Emi Lo Zio), la società Super Mario 24 di Mario De Filpo e la palestra Rocky Marciano di Elvis Bejko. Presto annuncerò la prossima edizione di Ring Roosters!”.

Nato a Varese il 28 gennaio 1986, alto 174 centimetri, professionista dal giugno 2012, il 33enne Michele Esposito porta il suo record a 16 vittorie, 4 prima del limite, 4 sconfitte e 1 pari. E’ stato campione d’Italia dei pesi welter per poco più di 9 mesi nel 2016-2017 e vuole fortemente tornare al vertice nazionale, ma il suo maestro Vincenzo Ciotoli ha traguardi più ambiziosi: ”Michele è migliorato tantissimo dal punto di vista tecnico e merita di combattere nuovamente per il tricolore, ma anche per un titolo internazionale. Sto lavorando per concretizzare una delle due opportunità ad ottobre.”