Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Screen Shot 2018 12 24 at 14.43.01Fermo, 22/12/2019- Ultima riunione dell’anno nelle Marche siglata dalla Nike di Fermo che chiude alla grande un anno veramente positivo per i propri colori, merito del Presidente Luciano Romanella che si è speso oltre ogni limite. Si è trattato di una mista con sei matches dilettantistici ed uno professionistico sulle quattro riprese fra i pesi medi Ciofani Giammarco di Montesilvano e Filippo Gallerini di Cattolica. Secondo match a torso nudo per il primo che aveva debuttato pareggiando con Silvio Secchiaroli e decimo combattimento per il secondo accreditato di un 6-3-0 che ne sanciva l’indubbia maggiore esperienza. E questa ha giocato sicuramente un ruolo preponderante nella conclusione del match che si è risolto alla seconda ripresa con un drammatico Ko subito dal pugile abruzzese. Una prima ripresa vinta da Ciofani che evidenziava un pugilato più lineare e colpi precisi per vie interne ma denotava la propensione ad accettare gli scambi che Gallerini, conscio della sua maggiore potenza, proponeva incessantemente. Anche in questa prima ripresa vinta abbondantemente dall’abruzzese si notava come i colpi di Gallerini pure imprecisi avessero maggiore consistenza e velocità e quei pochissimi giunti a segno risultavano di difficile assorbimento. La seconda tornata il romagnolo infittiva gli attacchi e Ciofani non si sottraeva e negli scambi pure piazzando più colpi aveva nettamente la peggio fino a che un largo gancio destro lo scaraventava al tappeto. L’arbitro Di Clementi lo contava ma alla ripresa delle ostilità Gallerini chiudeva il conto con una altra serie di colpi culminata con la solita sventola destra che non dava scampo all’avversario tanto che Di Clementi provvedeva a dare subito l’out senza esperire il conteggio. Pochi minuti di lotta che peraltro hanno con la loro intensità infiammato il pubblico intervenuto. Da notare, all’angolo del pugile romagnolo, la presenza di Giorgio Campanella che tanto lustro dette da atleta alla nostra regione sia da dilettante che da professionista. Ottima anche la prestazione di Kristal Talamonti, non più solo ragazza immagine ma anche consumata speaker. Vogliamo inoltre evidenziare anche la presenza del tecnico Jacupovic che ora, residente in Svizzera, partecipa alle nostre riunioni con atleti da lui allenati che, al di la dei risultati, dimostrano grande carattere ed ottima preparazione.
I risultati
Professionisti pesi medi: Filippo Gallerini (Gio Boxe Cattolica, kg 78,5, 6-3-0) b. Giammarco Ciofani (Di Marco Montesilvano, kg 78,5, 001) ko 2^ ripresa.
Dilettanti kg 75: Ansalone (Pug. 1923) b. Giommi (Upa); kg 60: Oltjan (Cluana Boxe) b. Raineri (Pug. Ticinese); kg 65: Di Gennaro (Pug. 1923) b. Tulli (Pug. San Giorgio); kg 50: Iengo (Upa) b. Cristini (Pug. Ticinese); kg 91: Bagalini ( Pug. 1923) b. Mostafa (Pug. San Giorgio); kg 69: Maski ( Audax) b. Polizzi (Boxe Ravenna).