Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

FPI logoContinua il tour tra i Comitati regionali e le società affiliate. Dopo la Toscana è la volta dell'Abruzzo dove nella giornata del 9 marzo u.s. il sottoscritto ha incontrato, in un incontro programmato dal Presidente del Comitato Regionale, le società locali ed i tecnici.
Come di consueto, le società hanno partecipato con vivo interesse ed estremo calore all'incontro nel corso del quale sono state evidenziate le politiche ed i provvedimenti adottati, fino ad oggi, dal Presidente, Vittorio Lai, e dal Consiglio federale a sostegno dell'intero movimento pugilistico italiano.
Le società hanno apprezzato ed accolto con compiacimento i risultati raggiunti in questi due anni di gestione della Federazione, nonché la nuova politica federale tesa a sostenere i sodalizi sportivi attraverso concreti e visibili investimenti.
Parimenti, è stata accolta con estremo piacere la volontà federale di produrre un concreto sviluppo qualitativo del pugilato italiano attraverso l'individuazione e la crescita di nuovi talenti. 
In tal senso, è stato ribadito, come già fatto in altri Comitati, che la ricerca del talento passa ineluttabilmente attraverso i tecnici e le societa affiliate: unica, vera spina dorsale dell'intero movimento.
I presenti hanno manifestato gradimento anche verso i provvedimenti, adottati dal Consiglio federale, tesi a consolidare ed in alcuni casi ad implementare gli investimenti per l'attività, ordinaria e nazionale, Aob e Pro.
In tal senso, non va dimenticato che nel biennio 2017/2018, la FPI è riuscita a coprire tutti i costi inerenti la partecipazione dei nostri atleti agli eventi pugilistici nazionali, permettendo così la gratuità di vitto, alloggio e viaggio.
Peraltro, le società abruzzesi hanno espresso l'esigenza di comprimere i costi per i servizi medici, che in molti casi rendono difficoltosa l'organizzazione di eventi pugilistici.
Sempre nell'ottica di ammortizzare i costi per l'attività, è stato chiesto inoltre di apportare una modifica al regolamento sanitario che lo scrivente si è impegnato a sostenere in Consiglio federale. 
L'incontro ha dato la possibilità al sottoscritto di verificare la splendida realtà del movimento pugilistico abruzzese e di apprezzare l'encomiabile lavoro svolto dal Comitato regionale e dal suo attuale Presidente, Mariangela, che con impegno e professionalità sta riuscendo a consolidare la crescita pugilistica della Regione. 
Il Vice Presidente Vicario 
Dott. Flavio D'Ambrosi