Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

LAZIO


Casalbruciato


ROMA, 05. 10. 2013 – Parte con il piede giusto la Fase Regionale valida per il Campionato Italiano Schoolboys- Junior- Youth. La prima giornata si è disputata con inizio alle 18 all’interno della Casalbruciato. Per il Lazio, anche se è presto, in alcune categorie si possono fare considerazioni interessanti di buona salute. I primi ad iniziare sono gli Junior con i 60 kg.: Caredda e Capuano se la battono quasi ad armi pari per i primi due round, molto acceso il secondo con inizio favorevole al primo e finale all’avversario. Il terzo round era decisivo per il verdetto che si aggiudicava Caredda apparso più preciso. Il match tra Scarda e Bevilacqua si svolge prevalentemente alla corta distanza con frequenti corpo a corpo. Tra i due c’è un certo equilibrio: Bevilacqua appare tecnicamente più valido, ma Scarda ha il merito di tenere il suo avversario sotto pressione con una maggiore iniziativa, utile per il verdetto favorevole. Per due round l’abilità tecnica di Salvati non riesce a tenere a freno l’aggressività di Rossetti. Il match cambia volto nel terzo round dove Salvati appare superiore su un avversario che dà segni di stanchezza, come dimostra la caduta al tappeto, forse dovuta ad una leggera spinta, con relativo conteggio. Il buon recupero di Salvati non è sufficiente per i giudici. Fiasco, ragazzo con il cuore in mano, ma ancora inesperto trova in Gaggi, più tecnico e preciso, semaforo rosso che lo porta alla sconfitta.